Polisaccaridi uno dei 5 componenti del Ganoderma - Ganoderma Benessere

Vai ai contenuti

Menu principale:

Polisaccaridi uno dei 5 componenti del Ganoderma

5 Componenti

Polisaccaridi

I fantastici componenti famosi per aiutare a rafforzare le membrane delle cellule,
aumentare i livelli di antiossidanti e ripulire il corpo dalle tossine!
Sono importanti nella prevenzione di malattie degenerative, nel regolamento digestivo, nella moderazione dei livelli di colesterolo e nell’aiutare a mantenere il giusto livello di zucchero nel sangue.
Attualmente, più di 200 polisaccaridi sono stati isolati da corpi fruttiferi, spore, micelio e brodo di coltura di Ganoderma.
L’importanza dei polisaccaridi in senso farmaceutico ha una lunga storia e sta ottenendo rilevanza negli ultimi anni.
Recentemente, sono stati portati avanti studi approfonditi sugli ingredienti anti-tumorali contenuti nel Ganoderma, in particolare i polisaccaridi. Risulta che il Ganoderma inibisca la proliferazione, induca l’apoptosi nelle cellule del cancro alla prostata e sopprime l’invasione di cellule e la crescita ancoraggio-indipendente delle cellule del cancro al seno.

I polisaccaridi del Ganoderma sono le fonti principali delle sue attività biologiche e degli usi terapeutici.
Studi recenti hanno mostrato elevate attività biologiche, tra cui gli effetti anti-tumorali e ipoglicemici.

I polisaccaridi nel Ganoderma presentano proprietà immunomodulanti, tra cui l’aumento di proliferazione di linfociti e la produzione di anticorpi. I polisaccaridi contenuti nel Ganoderma si distinguono da quelli normali trovati nel cibo ricco di carboidrati come il riso e le patate. La diversità è data dalla presenza di ß-glucani nel Ganoderma che possono contribuire alle proprietà anti-tumorali.
I ganoderani come il ganoderano A, B e C del Ganoderma possono aiutare ad accrescere l’utilizzo di glucosio. Ciò è dovuto al fatto che aiutano ad aumentare il livello di insulina nel plasma in cellule normali e cariche di glucosio. L’attività ipoglicemica del Ganoderma è data dall’aumento del livello di insulina nel plasma e da un’accelerazione del metabolismo
del glucosio che si presenta non solo nei tessuti periferici ma anche nel fegato.
Proprietà nutrizionali dei polisaccaridi
FUNZIONE ENERGETICA rappresentano la fonte principale di energia a rapida utilizzazione e a basso costo.
FUNZIONE PLASTICA sono costituenti degli acidi nucleici, coenzimi nucleotidici, glicolipidi, glicoproteine, strutture di sostegno e di protezione.
FUNZIONE REGOLATRICE del metabolismo in quanto determinano un risparmio nell'uso di proteine per scopi energetici.
FUNZIONE ANTICHETOGENICA in caso di carenza glucidica si ha formazione di corpi chetonici ed acidosi metabolica.




N.B.: Deve essere chiaro che in conformità alle leggi nazionali vigenti le informazioni qui riportate  non intendono in nessun modo sostituirsi ai medici specialisti che pertanto le indicazioni riportate non hanno finalità o valore di prescrizione medica, ma vanno intese come un contributo a carattere informativo.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu