Essenza Ganoderma uno dei 5 componenti del Ganoderma - Ganoderma Benessere

Vai ai contenuti

Menu principale:

Essenza Ganoderma uno dei 5 componenti del Ganoderma

5 Componenti

Essenza
di Ganoderma

Proteine e Aminoacidi
Le proteine così dette LZP-1, LZP-2 e LZP-3 derivanti dal corpo fruttifero e le spore del Ganoderma mostrano attività mitogeniche. Una nuova proteina immunomodulatoria, conosciuta come Ling Zhi-8 viene isolata dal micelio del Ganoderma.
Poche proteine bioattive, come la lectina e la ribonucleasi sono state isolate dal Ganoderma. Studi recenti hanno dimostrato che la glicoproteina anti-tumore è stata isolata dal Ganoderma.
Le glicoproteine presentano anche attività ipoglicemiche e immunostimolanti.
I polisaccaridi di legame proteico sono risultati essere degli agenti anti-virali contro i virus dell’herpes simplex.
È stato riscontrato che il Ganoderma lucidum polysaccharide peptide (GLPP) presenta delle proprietà antiossidanti.
Da vari studi è stato riscontrato che il Ganoderma lucidum polysaccharide peptide può manifestare effetti antiossidanti espellendo radicali liberi reattivi presenti nei topi.

Fibra Dietetica
La fibra dietetica è un alto composto molecolare che non viene digerito o assorbito ma espulso una volta assunto dall’organismo umano. Il Ganoderma contiene fibra dietetica, presente nel ß-glucano, in sostanze chitinose, in polisaccaridi e altri. Si possono prevedere alcuni effetti farmacologici, considerando che il ß-glucano e le sostanze chitinose sono contenuti nella fibra dietetica del Ganoderma. Quindi, per mezzo di azioni fisiche, le sostanze assorbono elementi pericolosi come gli agenti cancerogeni e ne prevengono l’assorbimento nell’intestino oltre ad accelerarne l’escrezione. Dunque, sembra che collaborino efficacemente per prevenire il cancro nel colon e nel retto.
Per rimanere in buona salute, l’ammontare di fibra dietetica raccomandato è di 25-30g al giorno.

Enzimi
Il Ganoderma contiene vari enzimi come il superossido dismutasi, l’enzima Lisozima e le proteine enzimatiche. L’organismo utilizza questi componenti per combattere le malattie, creando energia e accelerando tutti i processi metabolici. Il lisozima è un enzima che distrugge le pareti cellulari batteriche idrolizzando il composto polisaccaride della parete cellulare. Il superossido dismutasi è un importante composto nel Ganoderma. Esso agisce come antiossidante con il compito di aiutare a proteggere contro l’attacco di radicali liberi nocivi.

Alcaloidi, Vitamine, Minerali Essenziali, Steroidi, Steroli e Acidi Grassi
L’alcaloide appartiene a qualsiasi gruppo di sostanze basilari organiche che si trovano nelle piante, molte delle quali sono farmacologicamente attive e contribuiscono alle funzioni salutari.
Il ganodosterone è stato isolato come uno steroide che assume la funzione di anti-epatotossico. Uno sterolo derivante dal ganoderma può aiutare ad inibire la sintesi del colesterolo.
Zhang e Zhang (1997) hanno analizzato i contenuti della vitamina nelle spore del Ganoderma usando la tecnica di cromatografia liquida (HPLC) e il risultato indicava la presenza di vitamina C e E, come il ß-carotene.
Inoltre, l’esistenza di selenio* nel Ganoderma è stata verificata tramite l’uso di cromatografia ionica, cromatografia per filtrazione su gel ed elettroforesi.

Il selenio* deriva dal greco selene che significa "dea della luna". È stato scoperto dallo svedese Jacob Berzelius nel 1817. Il selenio è un composto essenziale del sistema difensivo di antiossidanti dell’organismo.

Attività immunomodulanti del Ganoderma
Il Ganoderma è stato indicato come un efficace integratore salutare per i suoi vari componenti attivi come i polisaccaridi, triterpenoidi e proteine. Si è dimostrato che questi ingredienti possiedono effetti immunomodulanti sul nostro sistema immunitario. Inoltre, i derivati dei corpi fruttiferi e del micelio coltivato di Ganoderma posseggono effetti positivi sulla protezione del fegato, l’ipoglicemia e l’inibizione dell’aggregazione piastrinica, oltre ad essere utilizzati per alleviare l’ipertensione. Inoltre, il Ganoderma contiene composti con proprietà immuno-biologiche e antiinfiammatorie. Le attività biologiche di questi composti sono caratterizzate dalla facoltà di aumentare il numero di globuli bianchi e ridurre le reazioni allergiche.
La produzione di interleuchina-2 (IL-2) e interferone (IFN) è aumentata in modo significativo dopo il trattamento con Ganoderma.
(Tao and Feng, 1991)


N.B.: Deve essere chiaro che in conformità alle leggi nazionali vigenti le informazioni qui riportate  non intendono in nessun modo sostituirsi ai medici specialisti che pertanto le indicazioni riportate non hanno finalità o valore di prescrizione medica, ma vanno intese come un contributo a carattere informativo.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu